Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Boeing premia la Pmi milanese

I fornitori Boeing nel mondo sono 28mila, e una piccola azienda milanese la Logic, è stata selezionata tra i migliori su scala globale. Un centinaio di dipendenti, Logic ha triplicato in pochi anni la presenza estera, realizza ora oltreconfine il 70% dei ricavi, pari a 28 milioni di euro tra la sede italiana e la controllata in Germania. I prodotti che fornisce, sistemi di controllo motore, carburanti, avionica, vengono acquistati dai principali colossi mondiali dell’aeronautica civile e militare, settore quest’ultimo che non vive una stagione florida. “Le spese per la difesa si stanno riducendo in tutto il mondo – ci spiega l’ad Giovanni Ferrarotti, e anche per questo abbiamo deciso di diversificare l’attività in altri settori”. La strada dell’innovazione porta Logic a sviluppare uno schermo da navigazione marina mutuato da una delle cabina di pilotaggio aeree più avanzate al mondo, quella del Lockheed Martin F35. Tutti i comandi vengono eliminati per essere “assorbiti” da uno schermo touch che evidenzia l’intero apparato di strumentazione. “Ogni full glass cockpit

PLANCIA FRONTE
– spiega Ferrarotti – costa circa 100mila euro e viene utilizzato per navi di oltre 20 metri, ne abbiamo già venduti una quindicina, di cui cinque ad un armatore olandese”. L’aeronautica resta però il core-business, con la necessità di fornire sempre prodotti all’avanguardia della tecnologia. Per questo, un terzo dei dipendenti è impegnato in attività di ricerca e sviluppo. Tra gli sviluppi futuri di Logic, una presenza nel mondo dei droni, gli aerei senza pilota, per cui è alle battute finali una gara avviata dalla Corea del Sud per sistemi di controllo carburante e di atterraggio.