Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Crollano i prestiti a breve termine

Tra luglio e agosto i crediti alle imprese si sono ridotti di otto miliardi, scesi da 884 a 876 miliardi di euro. Frenata ancora più brusca se parametrata su base annua, dove la discesa è stata pari a 24 miliardi di euro, in picchiata dai 900 miliardi di stock esistenti ad agosto del 2011.

Il problema è tutto sul breve termine. Tra luglio e agosto restano stabili gli stock per prestiti di oltre un anno mentre tutto il crollo si verifica per periodi inferiori: il calo è da 340,6 a 332,7 miliardi, superiore al 2%. 

Chiarito che il sistema economico non è particolarmente tonico e che quindi la domanda di investimento delle aziende è ridotta, qui siamo invece in presenza di una stretta sul circolante, sui fabbisogni più immediati delle imprese.  Sul fronte dei tassi c'è tuttavia un miglioramento, con il livello medio per le nuove operazioni in discesa di tre decimali, dal 3,61% al 3,34%.