Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Sotto la media Ocse le ore di lavoro dei nostri docenti

Gli insegnanti italiani protestano e dicono no all'allungamento degli orari di lavoro. Hanno ragione ?

Se guardiamo ai dati Ocse qualche dubbio viene. La media della scuola superiore è di 656 ore all'anno mentre in Italia siamo a 619. Se prendiamo poi i nostri concorrenti diretti che investono sulla formazione scopriamo che in Germania si arriva a 713 ore, negli Usa addirittura a 1051, e sono certo che anche lì i docenti correggano i compiti e preparino le lezioni anche al di fuori dell'orario di lavoro, come capita in Italia.

Certo, questi paesi non fanno media, in effetti c'è anche la Grecia, che fa lavorare i suoi docenti solo 426 ore all'anno. Tanti docenti, tanti stipendi, poche ore di lavoro per tutti. Un modello che visti i risultati sarebbe bene cercare di evitare e i partiti che dicono no a questa riforma forse farebbero bene a effettuare un supplemento di riflessione.    

 

  • Fabio Milazzo |

    Gent.mo dott.Orlando,
    sono un insegnante precario di “Storia e filosofia” che, oltre a riscontrare una carenza di informazione nel suo articolo (a quali ordini di scuola si riferiscono i suoi dati? Sono ore di insegnamento in classe? Sono “ore di 60 min.?), è a conoscenza di dati nolto lontani da quelli esposti. Potrebbe fornire la fonte e,magari, essere più analitico? Questo per favorire l’informazione ed, eventualmente, il dibattito.GRazie

  • Dino |

    Attenzione!!!! La media UE per la scuola superiore è di 628 ore quindi gli insegnanti italiani dovrebbero lavorare 20 minuti in più a settimana….cioè un modo come un altro per dire che siamo già in media. Senza polemica inviterei l’autore a una lettura più attenta della tabella che egli stesso allega, senza tener conto che altri studi certificano in Italia un impegno già superiore alla media(studi facilmente reperibili con un motore di ricerca)

  • cocco |

    E’ evidente a tutti che un’analisi di questo tipo esce da chi di scuola ne sa davvero poco. Oggi, con gli stipendi bloccati da sei anni, quale altra categoria di lavoratori accetterebbe un allungamento di ore di lavoro a costo zero? Un’ora di lezione frontale vale 2 ore di lavoro di tipo “amministrativo” nella Pubblica Amministrazione. E non basta considerare un parametro di questo tipo… Sarebbe come dire che il lavoro di un docente universitario consiste in sole tre ore di lezione frontale alla settimana…Incredibile!. Certo, si può affrontare il problema della produttività, ma in modo più articolato e complesso, considerando la necessità di valorizzare la professionalità docente, i cambiamenti introdotti dalle tecnologie, la domanda di innovazione formativa e guardando agli altri paesi europei e dell’ocse anche dal punto di vista delle retribuzioni. Un modo di affrontare i problemi così non s’era visto mai…

  Post Precedente
Post Successivo