Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Se cade anche il discount

Il dato peggiore è quel -0,2%. Sembra un'inezia ma arriva dall'unico canale che nel 2012 aveva retto allo tsunami della recessione, il discount. Capace di crescere lo scorso anno mentre gli altri canali restavano al palo o più spesso cedevano pesantemente terreno. A gennaio anche il discount arretra, neppure la presenza di prezzi scontati anche del 50-60% rispetto ai prodotti di marca riesce ad arginare la recessione. Che ormai colpisce tutte le categorie, nessuno si salva. A gennaio sono in calo persino i farmaci, si compra solo il necessario, e anche di quello sempre meno. Per i piccoli negozi poi è un'ecatombe, un calo di oltre quattro punti, il triplo rispetto alla grande distribuzione.  Per questi numeri un governo non potrebbe certo fare miracoli. Ma averlo non sarebbe male.